Mobilità internazionale

COMUNICAZIONI IMPORTANTI:

Provvedimenti restrittivi per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica COVID19

AVVISO DEL 12/01/2021

Si avvisano gli studenti e le studentesse, i docenti e il personale tecnico amministrativo che alla luce dell’ordinanza della Presidenza della Regione Siciliana dell’8 gennaio 2021, per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemologica da Covid-19, e della deliberazione del Comitato Regionale Universitario della Sicilia (Crus) dell’11 gennaio 2021, il Rettore Francesco Priolo e il direttore generale Giovanni La Via hanno stabilito che tutti gli spostamenti relativi ai programmi di mobilità internazionale incoming e outgoing sono sospesi, fatti salvi i percorsi già avviati. Per questi ultimi casi s’intendono quelle mobilità già in corso (studenti già presenti negli Atenei stranieri).

Studenti incoming:

L’Università di Catania resta disponibile, in presenza di richieste pervenute da Atenei stranieri, nel rispetto delle direttive dell’agenzia Erasmus, di accogliere studenti e studentesse che possano frequentare in modalità da remoto (cioè sono autorizzate solo le mobilità virtuali senza spostamenti fisici).

English version:

In agreement with the new directive issued by the Sicilian Regional Presidency on January 8, 2021 after hearing the Regional University Committee (CRUS) in order to contain the outbreak of COVID-19 throughout the whole New Year, the rector  Prof. Francesco Priolo and the director general Prof. Giovanni La Via have temporarily interrupted the mobility of both incoming and outgoing students, scholars and admin staff from and to the University of Catania. UNICT is nonetheless more than happy to work along the lines of the EU directive, as far as the Erasmus goes, and would love to welcome any overseas students who, under prior request to our staff, may be interested in distance learning through online classes that are currently being held here in Catania.

Al momento non è dunque possibile avviare mobilità fisiche, vale a dire in presenza presso l’Istituzione estera. Per questa ragione e nelle more di ricevere maggiori indicazioni da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus+/INDIRE, gli studenti in partenza per il secondo semestre dovranno optare per una mobilità interamente virtuale.

In termini di finanziamento, la Commissione Europea ha disposto che per le mobilità interamente virtuali ai partecipanti non sarà riconosciuto alcun contributo economico. Gli aventi diritto in posizione utile nella graduatoria già pubblicata on line potranno invece mantenere il contributo ministeriale a valere sul fondo Giovani anche per periodi di mobilità virtuale.

Pertanto, gli studenti che hanno già ottenuto dall’Ateneo ospitante un’accettazione a realizzare la mobilità in modalità fisica dovranno acquisire dall’Istituzione estera l’autorizzazione a trasformare il soggiorno in mobilità interamente virtuale. Una volta ricevuta l’autorizzazione, gli studenti dovranno trasmetterla all’UDI del proprio Dipartimento congiuntamente al modulo di richiesta cambio di mobilità, debitamente compilato e firmato, in allegato alla presente.

Il Coordinatore Dipartimentale Erasmus, dopo aver valutato la fattibilità del Learning Agreement in modalità virtuale, potrà autorizzare la richiesta dello studente e dare mandato all’UDI di trasmetterla all’UMI per la modifica dell’Accordo Finanziario già sottoscritto e la nuova approvazione da parte del Coordinatore Istituzionale Erasmus.

 

Ultima modifica: 
14/01/2021 - 19:24