IMPRonTE - Centro di ricerca per l'Imaging Molecolare, Preclinico e Traslazionale

Il Centro di Ricerca per Imaging Molecolare Preclinico e Traslazionale "IMPRonTe" è un Centro di Ricerca interdipartimentale dell'Università degli Studi di Catania istituito nel 2019, alla cui direzione è stato eletto il Prof Massimo Gulisano (DSFS). Vice Direttore del Centro è la Prof.ssa Rosalba Parenti (BIOMETEC) e Direttore Scientifico è il Prof. Gianluca Cicala (DICAR). Il Centro ad oggi conta 103 membri effettivi tra i docenti dell'Università di Catania, nonchè 13 esperti esterni.

Il Centro promuove gli studi, le ricerche, la documentazione ed il dibattito scientifico, con specifico riferimento alla ricerca interdisciplinare, nel campo dell’imaging preclinico e molecolare, con particolare riferimento a:

  1. identificazione di target molecolari da usare quali bersagli per lo sviluppo di tecnologie di imaging anche attraverso l'ausilio della modellistica computazionale e la successiva validazione
  2. identificazione di molecole chimiche e/o biologiche da utilizzare quali mezzi di contrasto o di rilevazione di processi o fenomeni biologici
  3. validazione di metodologie e di protocolli per la  quantificazione della progressione di malattia a livello molecolare
  4. implementazione di modelli sperimentali alternativi alla sperimentazione su animali, inclusi sistemi in silico, modelli cellulari, organoidi e organ-on-chip, sistemi VR e AR.
  5. applicazione di tecnologie convergenti all’imaging preclinico e molecolare (incluse microelettronica, fotonica, bioingegneria, robotica, sensoristica, additive manufacturing,…) allo sviluppo di nuove strumentazioni con finalità diagnostiche e/o terapeutiche guidate dalla diagnostica (teranostica)
  6. applicazioni innovative in radiomica e radiogenomica

Inoltre il Centro sia in modo istituzionale attraverso i suoi organi che mediante le iniziative dei suoi membri propone iniziative specifiche con lo scopo di :

  • favorire gli scambi nazionali ed internazionali di docenti, ricercatori e giovani laureati nelle aree disciplinari e tematiche coinvolte nel suddetto campo di ricerca, instaurando, nel rispetto delle norme statutarie e regolamentari dell'Ateneo, mediante contratti e/o convenzioni, rapporti di consulenza, collaborazione, cooperazione e scambio con Università e Centri di ricerca italiani e stranieri, con Enti pubblici o privati, con imprese private e con istituzioni nazionali, internazionali e comunitarie;
  • contribuire alla formazione di operatori specializzati nel campo di ricerca specifico del centro attraverso l'organizzazione e/o la partecipazione di corsi postlaurea e di opportune attività didattiche;
  • promuovere iniziative scientifiche coordinate ed organizzare workshop, convegni e seminari per stimolare il dibattito scientifico e consentire la diffusione dei risultati delle ricerche condotte anche attraverso specifiche pubblicazioni o brevetti;
  • favorire l'instaurarsi ed il mantenimento di una proficua e stabile cooperazione scientifica tra i gruppi di ricerca in cui operano i componenti del Centro, anche mediante la partecipazione degli stessi in progetti di ricerca nazionali e internazionali, anche in collaborazione con altre strutture di ricerca di rilevante valore scientifico;
  • collaborare con gli organi e le strutture scientifiche e di servizio dell'Università di Catania supportando, in una logica di sinergia, lo sviluppo di innovazioni, di prodotto e di processo, nel campo di ricerca sopraindicato;
  • formulare proposte di revisione legislativa e regolamentare nell'ambito dei protocolli diagnostici e terapeutici e nella sperimentazione preclinica e clinica del farmaco;
  • favorire la creazione di una o più bio-repository di materiale biologico, di interesse per le tematiche del centro
Ultima modifica: 
22/06/2022 - 11:45